chi siamo
  • Facebook
  • Twitter

Siamo veneziani e mestrini  che credono che la futura amministrazione debba partire dalle nostre esigenze e dalle esigenze delle nostre città, cittadini che avevano creduto nel referendum per poter dare risposte adeguate sia a Venezia che a Mestre, convinti che i comuni autonomi sarebbero stati la panacea di molti mali ma, purtroppo, il referendum, nonostante la maggioranza assoluta dei SI, non ci ha dato ragione e ha vinto un astensionismo pilotato da chi dovrebbe invece tutelare la democrazia e questo la dice già lunga su come il comune unico sia gestito adesso.

Una gestione, perché siamo profondamente convinti che un’amministrazione sia un’altra cosa, poco trasparente che sta trasformando Venezia in un luna park e Mestre in un dormitorio cementificato, una gestione privatistica e affaristica che ha saputo creare solamente business turistico, prendendosi il merito di un risanamento di bilancio fatto sulla pelle di veneziani e mestrini e della loro città.

Abbiamo anche preso atto del risultato delle urne il 20 e 21 settembre 2020 e, grazie al nostro supporto a Terra e Acqua 2020, oggi siamo rappresentati in consiglio comunale da Marco Gasparinetti, veneziano, giurista con una lunga esperienza maturata lavorando per l'Unione Europea, che proporrà anche le nostre istanze.
Occorre un piano urgente per la residenzialità, occorre ridare dignità al sociale e uscire da quella monocultura turistica che sta dimostrando tutta la sua fragilità, dobbiamo tutelare la laguna e sono molti altri i problemi che devono trovare soluzione senza ulteriori perdite di tempo.

 

Noi per Venezia

CF 94098100277

© 2020 Noi per Venezia - powered by Noi per Venezia - All rights reserved - Testi ed immagini sono proprietà intellettuale riservata e tutelati da copyright.

IMPORTANTE: Il nostro sito non utilizza nessun sistema di geolocalizzazione o cookies nel rispetto della privacy degli utenti.